CANICATTI’ – Morte neonata, chiesto maxi-risarcimento

Avrà un contenzioso civile, con richiesta di risarcimento danni per due milioni di euro la vicenda relativa alla morte della neonata romena Denisa Paun, nata il 27 novembre  all’ospedale Barone Lombardo di Canicattì e deceduta sei giorni dopo in seguito a “onfalitee e fascite necrotizzante” sviluppatasi dalla cicatrice del cordone ombelicale all’ospedale dei Bambini di Palermo. I genitori della piccola, residenti a Camastra, hanno chiesto, tramite il loro legale di fiducia, un risarcimento di 2 milioni di euro all’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Subito dopo la morte della bambina, i due sporsero  denuncia contro i medici dell’ospedale di Canicattì, collegando il parto sulla sedia all’infezione che poi uccise la piccola. Alcuni medici furono iscritti dalla Procura sul registro degli indagati, ma l’esito degli esami tecnico-scientifici portò alla richiesta di archiviazione per i medici, non ritenuti responsabili del decesso della piccola. Adesso il nuovo capitolo di questa triste storia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.