Tele Studio98

la forza dell'innovazione

CANICATTI’ – Mozione di sfiducia, Tar respinge richiesta di Mimmo Licata

Il Tar ha bocciato la richiesta di sospensiva avanzata dall’ex presidente del Consiglio comunale di Canicattì, Mimmo Licata, contro la mozione di sfiducia nei suoi confronti votata a maggioranza dal Consiglio comunale di Canicattì.

Il Tar ha bocciato la richiesta di sospensiva avanzata dall’ex presidente del Consiglio comunale di Canicattì, Mimmo Licata, contro la mozione di sfiducia nei suoi confronti votata a maggioranza dal Consiglio comunale di Canicattì. In giudizio si è costituito, ad opponendum di Licata, il presidente pro tempore del Consiglio comunale di Canicattì, l’ avvocato Ivan Trupia, eletto dal Consiglio comunale di Canicattì con 20 voti a favore, difeso dagli avvocati Gaetano Armao e Giusy Savarino (nella foto). Nella mozione, risalente allo scorso gennaio, i consiglieri firmatari hanno addebitato al presidente Licata “gravi e reiterate violazioni e danno all’immagine del Consiglio”. Mimmo Licata ha replicato : “sono vittima di una vendetta politica dopo aver lasciato il gruppo di maggioranza relativa che sostiene il sindaco Vincenzo Corbo, ispiratore e sostenitore della rimozione politica per motivi anche personali”. Adesso, a seguito del pronunciamento del Tar, è stata quindi confermata la presidenza del Consiglio comunale di Canicattì ad Ivan Trupia.

About The Author

Condividi