CANICATTI’ – Omicidio colposo: archiviata inchiesta per 19 medici e paramedici dell’ospedale

Il Gip del Tribunale di Agrigento, accogliendo la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, ha disposto l’archiviazione dell’inchiesta a carico di 19 indagati tra medici e paramedici dell’ospedale Barone Lombardo di Canicattì scaturita a seguito di un esposto presentato dai familiari di Luigi Pio Lo Presti, di Castrofilippo, morto il 30 maggio del 2009. L’uomo si era recato in ospedale a seguito di un malore ma venne dimesso poco dopo. Due giorni dopo fu costretto a tornare nel nosocomio canicattinese dove morì. Da qui l’esposto dei familiari che denunciarono un presunto caso di malasanità. Ma la Procura, al termine delle indagini preliminari, aveva chiesto al Gip di archiviare il caso. Sul registro degli indagati erano finiti Claudia Lo Bianco, Angelo Arnone, Francesca Dominici, Santi Antonio Catarella, Maria Antonia Areces, Giuseppe Augello, Calogero Avarello, Carmelo Lo Giudice, Antonio Magro, Stefano Sanfilippo, Antonella Trento, Gioacchino La Mattina, Gaetano Morreale, Michele Ranieri, Gioacchino Failla, Anna Maria Cammarata, Ennio Ciotta, Giuseppe Costanza e Giuseppe Li Calzi. La famiglia di Lo Presti aveva presentato opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.