CANICATTI’ – Omicidio: vittima freddata da una scarica di pallettoni

L’uomo ucciso e poi bruciato – i cui resti sono stati rinvenuti dentro la Fiat Brava di Calogero Ciulo, 44 anni, disoccupato canicattinese di cui non si hanno più notizie da 13 giorni – è stato assassinato con un colpo di fucile a canne mozze caricato a pallettoni. Questi (una decina)  hanno colpito la vittima al torace da distanza ravvicinata. Ieri il cadavere carbonizzato è stato sottoposto all’autopsia nella camera mortuaria dell’ospedale Barone Lombardo di Canicattì.  I resti sono poi stati trasferiti all’Istituto di medicina legale di Palermo per effettuare esami approfonditi che potranno stabilire con esattezza quando la persona trovata morta dentro l’auto di Ciulo sia stata uccisa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.