CANICATTI’ – Revocato il vitalizio a Vincenzo Lo Giudice

A carico dell’ ex deputato e assessore regionale, Vincenzo Lo Giudice, che ha scontato 11 anni e 4 mesi di reclusione nell’ ambito dell’ inchiesta cosiddetta Alta mafia, è stato applicato l’articolo 28 del codice penale secondo cui “il condannato ad una pena superiore a 5 anni con interdizione perpetua dai pubblici uffici, non può beneficiare degli stipendi, delle pensioni e degli assegni che siano a carico dello Stato o di un altro ente pubblico”. Pertanto, al politico canicattinese è stato revocato il vitalizio, ossia la pensione maturata durante lo svolgimento dell’ attività parlamentare. Così ha sentenziato la sezione giurisdizionale della Corte dei Conti che si è pronunciata sul ricorso presentato dallo stesso Vincenzo Lo Giudice.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.