CANICATTI’ – Sequestrata droga per 130 mila euro: un arresto

Nella mattinata di ieri, a conclusione di mirate indagini di Polizia Giudiziaria finalizzate alla repressione della produzione, del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Canicattì, coadiuvati nella fase conclusiva da personale della Stazione Carabinieri di Naro, in quella contrada “Piano Amato”, hanno tratto in arresto un bracciante agricolo.

D. A., 46enne, con precedenti di polizia è stato sorpreso nel proprio fondo agricolo ad accudire piante di cannabis indica, coltivate tra i propri vigneti. I militari dopo aver estirpato e sequestrato ben 31 piante hanno proceduto alla perquisizione di un caseggiato agricolo sempre nella disponibilità dell’arrestato, rinvenendovi all’interno 18 kg di infiorescenza di cannabis, essiccati e pronti per la vendita.

Dopo la dichiarazione in stato d’arresto e l’espletamento delle preliminari formalità di legge nella sede dei Carabinieri di Canicattì, l’indagato è stato accompagnato nella sua abitazione, ai domiciliari.

La sostanza stupefacente se introdotta nell’illecito mercato dello spaccio avrebbe fruttato circa 130.000 euro.

Questa operazione, che rientra in un’attività programmata tesa all’individuazione di coltivazioni di cannabis indica, preceduta nel decorso mese di agosto da analoga attività, che ha consentito di sequestrare oltre 500 kg della medesima sostanza stupefacente, ha permesso, ad oggi, di sottrarre al mercato illecito stupefacenti che, immessi nel circuito avrebbero fruttato oltre 500.000 euro. Le indagini nello specifico settore, dal mese di agosto ad oggi, hanno inoltre consentito ai militari dell’Arma di assicurare alla Giustizia sei persone ed un ingente quantitativo di armi.

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.