CANICATTI’ – Va al Comune per un lavoro ma è una truffa

Un uomo di Palma di Montechiaro si è presentato al comune di Canicattì esibendo tutta la documentazione ed il relativo contratto firmato e sottoscritto con il quale era riuscito ad ottenere dalla Sas, Servizi ausiliari Sicilia, compartecipata della Regione Siciliana, un lavoro come responsabile della programmazione di interventi relativi al recupero di beni culturali. Secondo quanto reclamato dall’uomo la sede operativa doveva essere il complesso momumentale della “Badia”. Purtroppo per il palmese, però il tutto era una vera e propria truffa. Nessun posto di lavoro concessogli dalla “vera” Sas e nemmeno dal Comune di Canicattì. Il fatto ora potrebbe aprire le porte ad una inchiesta giudiziaria per accertamenti. L’uomo si è presentato davanti al sindaco Corbo chiedendo quando avrebbe potuto prendere servizio suscitando incredulità e stupore da parte del primo cittadino che ha preteso di conoscere l’intera vicenda. Corbo ha immediatamente contattato la Sas che ha negato ogni tipo di incarico rilasciato all’uomo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.