Capodanno in famiglia per Totò Cuffaro

L’ ex presidente della Regione, Totò Cuffaro, ha trascorso il primo Capodanno a casa dopo il periodo di detenzione, tra gli affetti della famiglia, la madre, i fratelli Giuseppe e Silvio, sindaco di Raffadali, e la moglie Giacoma. Di buon mattino Cuffaro è stato a messa e subito dopo ha salutato alcuni amici prima del pranzo ad Aragona. Ed è in libreria l’ultima opera letteraria di Totò Cuffaro. Si tratta del libro “L’uomo è un mendicante che crede di essere un re”. Con i proventi delle vendite Totò Cuffaro contribuirà a realizzare un campo di calcio all’interno del carcere di Rebibbia a Roma dove i detenuti potranno svagarsi nelle ore consentite, dimostrando quindi sensibilità ai problemi connessi alle condizioni di vita nelle carceri italiane.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.