Cardinale Romeo: andate a votare contro i corrotti

“Andate a votare perché altrimenti sarebbe come deresponsabilizzarsi. Tu cittadino se non vai a votare poi non piangerti addosso”.
Lo ha detto il cardinale di Palermo Paolo Romeo, che a margine della conferenza di presentazione del documento “Amate la giustizia, voi che governate sulla terra. Riflessioni dei Vescovi di Sicilia sulla situazione sociale e politica”, fa un appello ai cittadini “affinché non si facciano vincere dallo sconforto – ha precisato – e dalla rassegnazione ma decisi vadano ad esprimere il proprio voto a fine mese”. Per Romeo “se io non voto faccio in modo che restino in atto i meccanismi per cui i più corrotti vengono eletti. Se, invece, voglio modificare lo status quo, devo andare a votare. Altrimenti significa deresponsabilizzarsi”.

“C’é uno spreco enorme di risorse pubbliche. Le prossime elezioni si svolgeranno con una tempistica calcolata per evitare la riduzione del numero dei parlamentari regionali”, ha aggiunto. “Un sotterfugio che pesa moltissimo in questi momenti in cui la gente soffre – ha aggiunto Romeo – e non ha da mangiare oltre a non intravedere un avvenire. C’é uno spreco enorme di risorse pubbliche”. “Tra diciotto giorni – ha precisato monsignor Romeo – sapremo chi sarà il presidente della Regione, dieci giorni dopo conosceremo i componenti dell’Ars e il presidente si troverà a fare i conti con la dispersione delle forze politiche e con maggioranze incerte”. Per Romeo “questo non è una buona premessa per il corretto funzionamento dell’amministrazione pubblica”.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.