CASO CONFISCHE – Csm, procedura trasferimento 5 giudici

Il Csm va avanti e punta al trasferimento immediato per incompatibilità ambientale di Silvana Saguto e degli altri quattro magistrati coinvolti nella vicenda collegata alla gestione dei beni sequestrati e confiscati, affidata alla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, presieduta fino a tre settimane fa proprio dalla Saguto. Un’azione d’ufficio a tutela della credibilità della magistratura.Lo rende noto il Csm. I magistrati coinvolti sono l’ex presidente della sezione Silvana Saguto e i giudici a latere Lorenzo Chiaramonte e Fabio Licata, Tommaso Virga e il pm Dario Scaletta.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.