CASTELDACCIA – Trovati due cadaveri carbonizzati l’ordine di morte partito dal Canada [VIDEO]

Sarebbe maturato nell’ambito della guerra in corso tra i clan mafiosi canadesi il duplice omicidio di Juan Ramon Fernandez, detto Joe Bravo, spagnolo, 57 anni, e Fernando Pimentel, portoghese, 36 anni, trovati morti, carbonizzati, in una discarica del Palermitano, vicino a un casolare. Erano ricercati, da ieri, per un traffico di droga – ossicodone ed eroina – tra la Sicilia e il Canada. Fernandez era indagato anche per detenzione di armi.  

Secondo gli inquirenti, che hanno già fermato i presunti killer, i mafiosi bagheresi Pietro e Salvatore Scaduto, Fernandez non si sarebbe schierato nella lotta per il controllo del territorio tra due fazioni: quella del boss Vito Rizzuto e quella guidata da Raynald Desjardin. L’ordine dell’eliminazione di Fernandez  e del suo fidato Pimentel sarebbe partito dal Canada fino a giungere ai due fratelli Scaduto, che hanno un passato tra le file di cosa nostra canadese e che avevano accolto Fernandez a Bagheria al momento della sua espulsione dal Canada dopo una condanna per racket e droga.

Le vittime, Juan Ramon Fernandez Paz e Fernando Pimentel, erano tra i 24 destinatari del provvedimento di fermo che ieri ha sgominato la cosca mafiosa di Bagheria. Non si avevano più loro notizie dal 9 aprile scorso, e sono stati uccisi da almeno trenta colpi di pistola

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.