CASTELTERMINI – Abusi sessuali sulla moglie, condanna a 5 anni

Picchiava la moglie, la minacciava con la pistola e la costringeva a subire rapporti sessuali stravaganti e dolorosi. In una circostanza avrebbe anche maltrattato la figlioletta di un anno schiaffeggiandola con violenza e graffiandola. Con queste accuse i giudici della prima sezione penale di Agrigento  hanno condannato un 33enne  di Casteltermini. La Corte presieduta da Ottavio Mosti gli ha inflitto cinque anni di reclusione: dieci mesi in più rispetto  a quanto aveva chiesto il pubblico ministero Matteo Delpini. I fatti sarebbero accaduti nel 2008, all’interno dell’abitazione di Cammarata dove la coppia viveva prima della separazione. L’imputato è stato condannato anche a risarcire  con 50 mila euro la donna , adesso 26 enne, che si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Serena Gramaglia.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.