CASTELVETRANO – Fatta a pezzi di Lorenzo Cimarosa, il cugino del latitante Messina Denaro

Vandalizzata da ignoti la lapide della tomba dell’imprenditore castelvetranese Lorenzo Cimarosa, cugino acquisito del latitante Matteo Messina Denaro, morto lo scorso gennaio a 56 anni a causa di un tumore.
L’episodio è stato denunciato ai Carabinieri dalla moglie e da uno dei figli.
È stata distrutta una statua di medie dimensioni che si trovava a fianco del loculo e,inoltre, è stata rimossa la fotografia dell’uomo dalla lapide. Cimarosa era stato arrestato nel dicembre 2013 nell’ambito dell’operazione “Eden” assieme alla sorella del boss, Patrizia Messina Denaro, ma aveva iniziato una collaborazione con la magistratura rivelando gli affari della “famiglia” mafiosa castelvetranese.
A seguito di sue dichiarazioni sono stati eseguiti alcuni blitz antimafia, tra cui l’operazione “Ebano”, e sequestri di beni nei confronti di alcuni imprenditori.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.