CASTROFILIPPO – Carte di credito clonate, Magrì resta ai domiciliari

Il Tribunale del Riesame ha confermato l’arresto ai domiciliari di Elio Magrì, 50 anni, di Castrofilippo ma da tempo residente ad Agrigento, arrestato lo scorso 11 febbraio dalla Squadra mobile e dalla Polizia postale di Agrigento perché accusato di clonazione di carte di credito e del relativo utilizzo fraudolento, truffa e ricettazione. Lo scorso 3 marzo la Guardia di Finanza ha notificato una seconda misura cautelare a carico di Magrì per le stesse ipotesi di reato.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.