Catania – Lega Pro e -9 punti

La Corte d’Appello federale della Figc ha parzialmente accolto il ricorso del Catania relativo alla sentenza sul calcioscommesse, riducendo da -12 a -9 i punti di penalizzazione da scontare nella stagione calcistica entrante in Lega Pro. 

Il presidente Pulvirenti ha invece rinunciato al ricorso e resta inibito per 5 anni. Il Calcio Catania prende atto del parziale accoglimento del ricorso inoltrato alla Corte Federale d’Appello e annuncia che ricorrerà ulteriormente.

“L’ampia collaborazione dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, riconosciuta dalla Procura Federale in entrambi i gradi di giudizio – si legge in una nota – e la certezza che nessun risultato delle partite contestato è stato alterato, inducono la società a ritenere eccessiva la sanzione così determinata”.

La Corte d’Appello della Figc ha parzialmente accolto i ricorsi del procuratore Palazzi, peraltro non presente al processo d’appello, e ha disposto la retrocessione “all’ultimo posto in classifica nella stagione sportiva 2014/15” di Torres e Vigor Lamezia. In pratica, i due club sono ora esclusi dalla Lega Pro. Il Messina dovrebbe essere ripescato dalla Serie D. I sardi sono anche stati multati di 15 mila euro, i calabresi di 30mila.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.