CATANIA – Lo licenziano e si suicida

Uno uomo di 35 anni, licenziato da un negozio di Malta dove fino al febbraio scorso aveva lavorato come commesso, si è suicidato ieri pomeriggio alle 16.30 buttandosi dalla terrazza della sua abitazione al quinto piano di uno stabile di via Paolo Orsi, a Gravina di Catania, alle porte di Catania.

Non avrebbe lasciato alcun biglietto per spiegare il motivo del suo gesto. I carabinieri della compagnia di Gravina di Catania hanno appurato che viveva con la madre vedova, era caduto in uno stato di depressione dopo il licenziamento, facendo ricorso a cure mediche.

I carabinieri hanno appreso che l’uomo e la madre avevano chiesto a una vicina di casa le chiavi della terrazza dicendo che dovevano accedervi per riparare l’antenna della tv. Dopo qualche minuto l’uomo avrebbe convinto la madre a rientrare in casa, rassicurandola che avrebbe pensato a tutto lui. Non appena rimasto solo però si è buttato nel vuoto. Il corpo è stato restituito ai familiari.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.