CATANIA – “Non ci fu voto di scambio”: assolti Lombardo e figlio

Il giudice monocratico di Catania ha assolto ” perchè il fatto non sussiste”, l’ex presidente della Regione, Raffaele Lombardo, e suo figlio Toti, attualmente deputato all’Ars, nel processo per voto di scambio con altre tre persone. A dare il via all’inchiesta con al centro le elezioni regionali in Sicilia del 2012, furono le presunte promesse di assunzione di due persone, una delle quali effettivamente avrebbe poi ottenuto il lavoro, che avevano parlato tra loro e con altri di appoggio elettorale in cambio di sistemazione. Una tesi sostenuta dall’accusa e alimentata anche da numerose intercettazioni ambientali e telefoniche che avrebbero confermato secondo i magistrati… lo scambio di favori, i cosiddetti posti di lavoro. L’ex Governatore: “Non ho dormito per 2 giorni e ho perso 3 chili ma la fiducia nella magistratura ripaga”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.