CATTOLICA ERACLEA – Omicidio Miceli, dissequestrate tutte le autovetture

La Procura della Repubblica di Agrigento ha disposto il dissequestro delle due auto sequestrate ai due indagati nell’ambito dell’indagine sull’omicidio del marmista Giuseppe Miceli, 67 anni, single, ucciso a Cattolica Eraclea il 6 dicembre scorso.
Un “atto dovuto” l’iscrizione nel registro degli indagati di G.S., 47 anni e C.C., 40 anni, entrambi lavoratori edili cattolicesi, perché si sarebbero trovati a bordo dell’auto che la sera del delitto è stata vista uscire in velocità dalla via Crispi (dove si trova l’ufficio del marmista diventato teatro del delitto) per imboccare in controsenso la via Oreto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.