Site icon Tele Studio98

CAVEZZALE – Grave imprenditore agrigentino preso a bastonate per 300 euro

E’ finita nel sangue una discussione poi sfociata in rissa, che ha coinvolto un imprenditore agrigentino, rimasto gravemente ferito. Ha riportato lesioni cerebrali profonde, vasti ematomi, edemi, contusioni
su tutta l’ampiezza della testa. Vittima Salvatore Barbasso, 54 anni, l’impresario edile  che abita a Cavazzale, ma originario di San Giovanni Gemini, e conosciuto come Michele. Le condizioni dell’uomo sono disperate. Domenica mattina è stato trovato esanime nel parcheggio delle ex scuole elementari di Monticello dopo una zuffa per questioni di denaro, sembra un debito non pagato di 300 euro, con un suo ex collaboratore, che sembra gli abbia sferrato un pugno che ha fatto cadere l’agrigentino che avrebbe battuto la testa. L’ex dipendente è stato iscritto sul registro degli indagati per l’ipotesi di lesioni, ma la sua posizione è destinata a modificarsi qualora si aggravassero ulteriormente le condizioni del ferito che si trova in coma.

Condividi
Exit mobile version