CEFALU’ – Rapina ad anziani, tre arresti grazie alla prova del Dna

Fumavano durante la rapina a una coppia di persone anziane. Dalle tracce lasciate sui mozziconi di sigarette sono stati estratti con la prova del Dna i profili genetici degli aggressori che sono stati ora arrestati dai carabinieri. In carcere sono finiti Alessandro Vitrano di 26 anni, e due incensurati, G. V. di 38 e una ragazza di 23, J. B.. Il gruppo aveva fatto irruzione sei mesi fa in una casa nelle campagne di Cefalù (Pa) rubando i soldi custoditi in un cassetto. Prima di andare via, i rapinatori avevano preso i cellulari delle vittime per impedire loro di avvertire i carabinieri. Le tracce prelevate durante le indagini sono state esaminate dal Ris di Messina che è riuscito a risalire all’identità genetica dei rapinatori. I carabinieri hanno arrestato anche Giuseppe Savoca, 41 anni, che aveva utilizzato i telefoni della coppia rapinata.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.