COPPA ITALIA – Eccellenza, fase nazionale: Mazara con vista sulla D

Mazara è in semifinale di Coppa Italia Dilettanti, fase nazionale. Ha pareggiato 0-0 contro il Gravina di Puglia, ma passa il turno perché all’andata aveva pareggiato 2-2. Davanti ad una cornice di pubblico che non si vedeva da anni, la squadra di Tommaso Napoli è stata trascinata dai tifosi ad un risultato storico per Mazara che in campionato perde colpi ma in Coppa disputa partite esaltanti. Finisce tra gli applausi e non sono mancate le lacrime di qualche tifoso per un traguardo che fa vedere la Serie D, anche se la strada è ancora lunga.

MAZARA: Ilario, Lo Cascio, Genesio, Comegna, Mastronardi, Gallina, Compagno (36°s.t.Terzo), Arnone, Erbini (24°s.t.Gambino), Rosella, Giacalone (29°s.t.Cammareri). A disposizione: Iacono, Licari, Di Simone, Bono. All. Tommaso Napoli

FBC GRAVINA: Cilumbiello, Palermo, Gentilesca, Silvestri (28°s.t.Scaringella), Chessa, Anaclerio, Laboraggine, Fiorentino, Albano, Rana, Sisalli. A disposizione: Jeszenszky, Ceglie, Costantiello, Mazzilli, Montemurro, Tragni. All. Gennaro Di Maio

ARBITRO: Michele Delrio (Reggio Emilia)

ASSISTENTI: Bruno Cortese, Antonio Paglianiti (Vibo Valentia)

QUARTO UOMO: Tommaso Zamagni (Cesena)

AMMONITI: Gallina (M), Silvestri (G), Ilario (M), Rana (G), Rosella (M), Fiorentino (G), Mastronardi (M),

ESPULSI: Al 37°s.t. Genesio (M), Al 44°s.t. Anaclerio (G)

ANGOLI: 4 – 1 Per il Gravina

RECUPERI: Nel primo tempo un minuto, nel secondo tempo 5 minuti

NOTE: Prima dell’inizio della gara a centrocampo, il sindaco, il presidente del consiglio comunale di Gravina in Puglia e l’assessore allo sport Billardello, il presidente del consiglio comunale Gancitano e il Consigliere Foggia rappresentati le istituzioni mazaresi, hanno abbracciato le gemellate tifoserie gialloblu di Gravina e Mazara.

SPETTATORI: Circa 2000 unità di cui 300 tifosi provenienti da Gravina in Puglia

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.