COPPA SICILIA – Libertas – Prizzi 4-2 gara di andata 16esimi

COPPA SICILIA 16/MI DI FINALE ANDATA

 

LIBERTAS RACALMUTO 4

PRIZZI                                    2

 

LIBERTAS RACALMUTO : Carapezza, Vasile Cozzo, La Lomia, Minio, Arnone(’40 La Mendola), Cancelliere, Zeus, Di Salvo, Gallo(’62 Alaimo), Russo, Cozma((’70 Cacioppo). All. Policardi

 

PRIZZI: Pomilla D., Macaluso, Cilano, Russo, Tuzzolino, Buffa(’46 Calatabiano), La Rosa(’65 Fucarino), Romano G., Dandò, Romano C., Cardella. All. Vaiana

 

ARBITRO: Akash di Caltanissetta

 

NOTE . Partita ferma per mezz’ora per il grave infortunio ai danni del difensore Carmelo Arnone rimasto contuso durante uno scontro di gioco con Dandò. Per lui problemi respiratori si è reso necessario l’arrivo dell’ambulanza del San Giovanni di Dio. Arrivato al pronto soccorso è stato sottoposto ai dovuti accertamenti e in serata ha potuto far ritorno a casa. Per lui , per fortuna, solo una forte contusione e cinque giorni di riposo a casa.

 

GROTTE. Alla Libertas la gara di andata dei sedicesimi di Coppa Sicilia. Gol, scontri-spigolosi e cartellini a raffica hanno fatto da contorno ad una partita in cui non è mancato nulla. Le due formazioni si affrontano in maniera spavalda senza tatticismi. Già al primo affondo al ‘2 passa la Libertas con Di Salvo che calcia una magistrale punizione, palla che tocca il palo e si insacca. Il pareggio arriva al’17 con Dandò ben smarcato in area batte Carapezza. Al’ 33 Gallo riporta in vantaggio la Libertas con un tiro micidiale che si stampa all’incrocio. Nella ripresa, la Libertas sembra incontenibile e al ’47 da una punizione pennellata da Russo al centro dell’area Cancelliere stacca di testa per la terza rete. Il poker arriva al’60 dal un corner Gallo si trova libera nell’area piccola e a due passi segna la sua doppietta. A questo punto la Libertas cala il ritmo e il Prizzi con l’esperto Calatabiano al’70 trova la seconda rete. Gara di ritorno tra quindici giorni a Prizzi.

 

A Carmelo Arnone tempestivamente accompagnato all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento e assistito dai dirigenti della Libertas facciamo gli auguri di una pronta guarigione per un rientro repentino sui campi da gioco.

 

Nicolò Giangreco

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.