CORONAVIRUS – Convivenze difficili in casa: un uomo accoltellato dal fratello a Gela

Convivenze difficili ai tempi della quarantena per il coronavirus ed un uomo di 34 anni è stato accoltellato dal fratello al culmine di una violenta lite tra le pareti domestiche.

I due si trovavano agli arresti domiciliari nella casa di famiglia di via Butera quando, per cause in corso d’accertamento da parte degli agenti del Commissariato di Polizia, hanno iniziato a litigare. Poi l’accoltellamento. La vittima è stata colpita all’addome da quattro o cinque fendenti che gli avrebbero provocato lesioni gravissime.

Il trentaquattrenne è stato subito soccorso e trasferito al pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele” dove i medici si sono riservati la prognosi sulle sue condizioni di salute e ne hanno disposto il trasferimento in sala operatoria.

Il “fratello accoltellatore” è stato fermato dagli agenti di Polizia che stanno indagando per ricostruire quanto accaduto tra le pareti domestiche.

Condividi
  • 52
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    52
    Shares
  • 52
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.