CORONAVIRUS – In provincia di Agrigento 0 casi da tre giorni

Secondo quanto la Regione ha comunicato all’unità di crisi nazionale, i contagi – per Agrigento e provincia – sono fermi. Erano 129 nelle giornate di venerdì e giovedì e 129 sono anche oggi.

Dall’inizio dell’emergenza sono 132 i casi complessivi per la provincia di Agrigento. Sono stati realizzati 3.007 tamponi. Guarite 32 persone altre 10 decedute.Questa la distribuzione territoriale comune per comune in continuo aggiornamento: Agrigento 13, Aragona 1, Caltabellotta 1, Camastra 1, Campobello di Licata 6; Canicattì 6, Favara 4, Lampedusa 1, Licata: 8, Menfi 12, Montallegro 1, Naro 1; Palma di Montechiaro 9, Porto Empedocle 6, Raffadali 3, Ravanusa 4; Realmonte 1, Ribera 8, Santa Margherita Belice 3, Sciacca 23 e Siculiana 1.

VIDEO E ARTICOLO DI NINO RAVANA’

Sabato 18 Aprile ore 20:30. In tutta Italia continua il calo delle persone in terapia intensiva e quelle ricoverate. Resta basso il rapporto tra nuovi contagiati e i tamponi effettuati. Morte altre 482 persone. In Sicilia stabile la curva dei contagi. Ma tanti guariti: oltre 300. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria del Coronavirus in Sicilia i tamponi effettuati sono stati 47.715, di questi sono risultati positivi 2.672, mentre, attualmente, sono ancora contagiate 2.171 persone. Sono guarite 305 persone e 196 decedute.Dall’inizio dell’emergenza sono 132 i casi complessivi per la provincia di Agrigento. Sono stati realizzati 3.007 tamponi. Guarite 32 persone altre 10 decedute.Questa la distribuzione territoriale comune per comune in continuo aggiornamento: Agrigento 13, Aragona 1, Caltabellotta 1, Camastra 1, Campobello di Licata 6; Canicattì 6, Favara 4, Lampedusa 1, Licata: 8, Menfi 12, Montallegro 1, Naro 1; Palma di Montechiaro 9, Porto Empedocle 6, Raffadali 3, Ravanusa 4; Realmonte 1, Ribera 8, Santa Margherita Belice 3, Sciacca 23 e Siculiana 1.Nelle prossime ore si potrà tornare a fare jogging nei pressi della propria abitazione. Mentre i gestori degli stabilimenti balneari possono cominciare ad attrezzare i lidi in vista dell’estate.Si riparte. Pian piano si riparte. E si ritorna a VIVERE. Per gli abitanti di Agrigento e provincia importante rispettare tutte le regole, e soprattutto RESTARE A CASA fino al 3 maggio prossimo. Non abbassiamo la guardia, i numeri sono dalla nostra parte, ma tutto dipende da noi per superare gli ultimi ostacoli. Nei prossimi mesi la sfida sarà convivere con il nemico, con quel virus che ha cambiato tutte le nostre abitudini. Adesso dipende soltanto da NOI. Io per primo vi dico: sono vicino alle persone che hanno perso il lavoro, che hanno visto sparire la serenità, che hanno visto con i propri occhi la sofferenza, che vivono nella paura. Siete stati tutti bravissimi. Vinciamo quest'ultima partita. Scriviamo NOI IL FINALE. Il più bello.

Pubblicato da Nino Ravana' su Sabato 18 aprile 2020
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.