CORONAVIRUS IN SICILIA – 2 nuovi positivi in 48 ore sono 141 i contagiati attuali

Torna il report della Regione siciliana sull’andamento dei contagi dopo una sospensione legata alla revisione dei dati. Da mercoledì scorso, infatti, non ci sono dati ufficiali siciliani se non quelli dedotti dai report nazionali o ricalcolati dalla stampa.

La polemica sull’errore corretto dalla stessa Regione ha, infatti, fermato l’afflusso dei dati un po’ per permettere di completare l’allineamento, un po’ per attendere che la polemica si andasse spegnendo, che scemasse.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’isola negli ultimi tre giorni (20-22 giugno) e aggiornato alle ore 17 di oggi, in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.

Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 192.138 (+4.269 rispetto a venerdì 19 giugno), su 159.796 persone: di queste sono risultate positive 3.072 (+2), mentre attualmente sono ancora contagiate 141 (-9), 2.651 sono guarite (+11) e 280 decedute (0).

Degli attuali 141 positivi, 26 pazienti (0) sono ricoverati – di cui 6 in terapia intensiva (+1) – mentre 115 (-9) sono in isolamento domiciliare.

Grande attenzione, poi all’indice di trasmissibilità del virus che è molto cambiato in Sicilia per effetto proprio dell’aggiustamento dei dati.  Nella settimana tra il 13 e il 20 giugno, secondo i report della protezione civile, sono stati segnalati dieci casi, in aumento rispetto ai sette giorni precedenti, quando i nuovi contagi erano stati sei. Così la Sicilia dallo 0,56 passa ad un indice Rt di 0,72. Nessun rischio di provvedimenti perché siamo sempre sotto livello 1 ma il dato desta attenzione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.