CORONAVIRUS – La Sicilia è il falso primato dei casi

Per la prima volta il dato peggiore in Italia per casi di Coronavirus appartiene alla Sicilia. 89 casi in un giorno, ma l’effetto sbarchi è sempre più pesante sull’emergenza Covid, perché su 89, 71 sono migranti   e sorvegliati nei centri d’accoglienza. E ancora,  sono risultati positivi altri  24  migranti  al Coronavirus, in sorveglianza sanitaria sulla nave quarantena Gnv Azzurra, che si trova in rada al porto di Trapani. A loro si aggiungono anche i sei casi dubbi che vengono trattati come se fossero positivi. Si tratta degli extracomunitari, tunisini per la maggior parte, che sono stati caricati – in due differenti tornate – a Lampedusa, in provincia di Agrigento. I migranti erano infatti sbarcati sulla più grande delle isole Pelagie e temporaneamente erano stati ospitati nell’hotspot di contrada Imbriacola. Ovviamente quest’ultimi 24 casi non sono conteggiati nel bollettino di ieri.

E’ il Covid si è fatto vivo anche in provincia di Agrigento fra la città capoluogo e Santa Elisabetta. Si tratta di un giovane agrigentino rientrato da una vacanza a Malta e l’altro di un emigrato, residente in Belgio, che era tornato a Santa Elisabetta per le ferie estive. Quest’ultimo è ricoverato nel reparto di malattie infettive all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. I Sindaci Lillo Firetto e Mimmo Gueli, sui rispettivi casi, ieri, hanno lanciato accorati appelli ai propri concittadini. Ma l’impennata dei casi non riguarda solo i migranti, perché a Palermo ci sono 5 positivi di cui due dipendenti delle Poste, con 50 colleghi posti in isolamento precauzionale  in attesa del tampone. Oltre ai rischi di contagio connessi alla gestione del flusso migratorio , sul quadro epidemiologico siciliano pesa sempre di  più il fattore estero: i residenti che tornano per o dalle vacanze. E a destare particolare preoccupazione sono i rientri da Malta , con altri tre positivi registrati ieri, entrambi giovani e asintomatici, come detto un caso ad Agrigento e l’altro a Ragusa , dove è risultato contagiato anche un vittoriose proveniente da Bordeaux. Proveniente da La Valletta anche un paziente in isolamento domiciliare nel nisseno. Ecco perché il Governatore Nello Musumeci sta per firmare una nuova ordinanza, per arginar i contagi importati dall’estero , con controlli sanitari mirati su chi proviene da Malta,Grecia e Spagna. Musumeci ha avuto un colloquio anche con il Ministro dell’interno, Luciana Lamorgese , con il Governatore che ha ribadito la gravità della situazione dei migranti nell’isola e la netta contrarietà alla realizzazione di qualsiasi tendopoli.    

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.