CORONAVIRUS – Ospite di un hotel di San Leone con sintomi sospetti. Scatta il protocollo d’emergenza

Dopo i casi accertati in provincia di Agrigento, il sospetto del contagio da coronavirus tocca ora alla città capoluogo. Un ospite di un noto hotel di Agrigento avrebbe avvertito i sintomi tipici del covid 19 e vista l’attenzione alta sull’emergenza che partita dal Nord Italia ha colpito quasi tutte le regioni d’Italia è scattato subito il protocollo di sicurezza. Davanti l’albergo, la polizia sbarra il passaggio in attesa degli esiti del tampone. C’è massima attenzione in città sulla vicenda e nel pomeriggio un nuovo vertice si è tenuto in Prefettura. Il prefetto Caputo ha riunito comitato per l’ordine e la sicurezza: imperativo mettere in pratica il decreto ed evitare assembramenti nei locali pubblici. Chi non rispetta le regole rischia sanzioni o la chiusura dell’esercizio. AGRIGENTOOGGI

E sul caso in serata arriva la comunicazione del Sindaco Lillo Firetto che afferma:”Nessun caso sospetto da coronavirus in un hotel di San Leone. Si tratta di una comitiva arrivata ad Agrigento al cui interno erano alcuni soggetti provenienti dalle Regioni isolate. Per loro da parte del Centro di coordinamento provinciale soccorsi è scattato il monitoraggio del rispetto delle norme previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e dell’ordinanza del Presidente della Regione. La comitiva ha deciso di tornare immediatamente in aeroporto per prendere il primo volo disponibile e rientrare a casa”. La vicenda è stata all’attenzione della Prefettura e del Comune.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.