CORONAVIRUS – Sono 35mila i rientrati in Sicilia con il grande esodo, si valutano i tamponi

In Sicilia tamponi alle persone rientrate nell’isola, e che si sono registrate nella piattaforma della Regione e anche ai familiari. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, nella sua relazione al Parlamento siciliano. La Regione sta predisponendo nuove linee guide per l’isolamento domiciliare di queste persone. Nella piattaforma le registrazioni sono 35 mila.

“Si tratta di una possibilità valutata dalla struttura sanitaria allestita a livello regionale per potere isolare una platea possibilmente ampia di soggetti asintomatici – ha precisato Razza – ma non avrebbe senso effettuare questa procedura nell’immediatezza visto che il periodo di incubazione va da sette a 14 giorni”. Secondo l’assessore alla Salute, inoltre, “a questa azione di contrasto si potrà accompagnare, nelle prossime giornate, anche la richiesta da rivolgere a queste persone di aderire a un protocollo sanitario che riguardi i propri familiari”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.