Dopo San Leone e Castelvetrano trovata droga anche sul litorale di Capo D’Orlando

Il 3 gennaio 600 panetti di hashish erano stati rinvenuti sulla spiaggia di San Leone, nell’agrigentino. Due giorni dopo, il 5 gennaio, altri 600 panetti sulla spiaggia di Marinella di Selinunte, frazione di Castelvetrano, nel trapanese.

Oggi un altro voluminoso pacco, con numerosi strati di carta da imballaggio (pare dei quotidiani in lingua francese), contenente la stessa quantità, altri 600 panetti, è stato rinvenuto sulla spiaggia di Capo d’Orlando, nella zona di Santa Carrà, dai poliziotti del Commissariato orlandino, guidato dal dirigente Carmelo Alioto, insieme al personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello.

Se due indizi sono una coincidenza, tre invece fanno una prova. L’ipotesi investigativa, a questo punto, è che fra questi tre grossi pacchi, contenenti quasi 38 chili di hashish a testa, vi sia più di un collegamento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.