ECCELLENZA – 29^giornata, c’è il derby “Libertas Racalmuto – Pro Favara”

La penultima giornata del torneo di Eccellenza vede in programma il derby agrigentino tra Libertas Racalmuto, già retrocessa da parecchie settimane in Promozione e la Pro Favara che, invece, ha ancora buone possibilità di trovare il piazzamento utile, che le possa consentire di disputare lo spareggio play-out in casa. Una gara dal pronostico chiuso, non soltanto dovuto dalle precarie condizioni di classifica della Libertas, ma per una serie di fattori che, nonostante l’impegno e soprattutto l’orgoglio nel voler terminare la stagione in maniera dignitosa, ha visto la Libertas smarrirsi di partita in partita. La Libertas è reduce da 10 sconfitte consecutive, e non segna dalla 19esima giornata, nel 4-1 rimediato sul campo della Parmonval. Insomma, numeri impietosi che danno la Pro Favara nettamente favorita nella conquista dei tre punti. Tra Coppa e campionato le due squadre si sono già affrontate 3 volte e ha avuto sempre la meglio la Pro Favara. 

“La gara con la Libertas – dichiara il tecnico gialloblu Gaetano Longo, sebbene facile sulla carta, non va sottovalutata. Dobbiamo affrontare gli avversari con la massima concentrazione perché nel calcio e, soprattutto nei derby i pronostici spesso vengono stravolti”.

 Il match clou della giornata si gioca, però, a Paceco tra Dattilo e Gela, in caso di pareggio, la formazione di Totò Brucculeri potrà dare inizio ai festeggiamenti per la D. Arbitrerà il match Giorgio Bozzetto di Bergamo. Ma i riflettori saranno puntati anche sulla sfida salvezza  tra Raffadali – Mussomeli che verrà diretta da Luigi Catanoso di Reggio Calabria. Cus Palermo – Mazara è stata affidata Igor Yury Paolucci Lanciano. Anche il Campofranco si trova sorprendentemente coinvolto nella lotta per evitare i play-out. Dopo la sconfitta interna con la Pro favara e la rescissione consensuale con il mister Pensabene è ritornato Vitale con cui i giallorossi erano partiti ad avvio di stagione. A Castelbuono non sarà facile, magari, i nisseni potranno contare sul fatto che la formazione di Salvo Ricca ormai, reduce di aver raggiunto la salvezza, affronti la gara , con meno patos agonistico. Insomma, ultimi 180 minuti da vivere e gustare. 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.