ECCELLENZA – Anticipi, la Libertas Racalmuto cede nel finale con il forte Mazara [Vd1][Vd2]

Al di là del risultato finale e di un’altra sconfitta subita, quello che conta in casa Libertas Racalmuto è di aver onorato con dignità la sfida dell’anticipo contro il forte Mazara, vincitore della Coppa Italia , e ancora impegnato nella fase nazionale. Solo nel finale la formazione di Tommaso Napoli riesce ad avere la meglio e a superare una ben disposta Libertas. Le reti del bomber Angelo Rossella al 71′ e poco dopo al 75′ il raddoppio firmato Arnone. Da segnalare il debutto dei giovani juniores Edoardo Petrotto e Carmelo Mendolia entrambi classe 1999 nelle fila della Libertas Racalmuto e la grande prova in difesa del centrale difensivo Lorenzo Rinallo( rimessosi in gioco dopo 2 anni e mezzo di assenza dai campi di gioco) che non ha nulla da invidare a nessuno nonostante le sue 41 primavere. E’ proprio questo che lascia ben sperare per il futuro della Libertas. I giovani talenti prodotti in casa che potranno dare un’ulteriore spinta e carica ad un progetto di per sè già vincente al di là di come siano andate le cose in questa stagione. Per il Mazara una vittoria importante, considerato che i canarini dovranno anche recuperare una partita in campionato contro il Mussomeli, con la zona play-off a portata di mano. Al Mazara, i migliori auguri per il proseguio del torneo e soprattutto per il passaggio del turno ai quarti di finale nella fase nazionale di Coppa Italia contro il Sersale.

MAZARA: Ilario, Lo Cascio (51’Di Simone), Genesio, Comegna, Fontana, Gallina, Licari, Arnone, Gambino (53′ Erbini), Rosella, Giacalone (87′ Giuliano). A disposizione: Iacono, Mastronardi, Giuliano, Falsone, Terzo, Di Simone, Erbini. All. Tommaso Napoli

LIBERTAS RACALMUTO: Piolo, Noto, Anelli, Arnone (21′ Zaffuto), Rinallo, Celani, Zaffuto(Mendolia), Gibilaro (72′ Petrotto), Valenti, Russo, Piazza. A disposizione: Carrara, Vuoto, Zaffuto Michele,Vizzini,Petrotto, Mendolia, Cino. All. Angelo Consagra

Nell’altro anticipo, si complica il cammino verso la salvezza, il Cus Palermo, superato in casa dall’Alcamo. Bianconeri subito in vantaggio grazie ad un rigore trasfromato da Picone al 4′. Il pari degli universitari arriva al 25′ con Russo. Ma nella ripresa,al 59′, l’Alcamo si riporta in vantaggio con Jimoh per il definitivo 1-2.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.