ECCELLENZA – Il tecnico Gaetano Longo della Pro Favara si è dimesso

Possibilmente lo ha fatto per dare uno scossone a giocatori e società, perchè chi lo conosce bene, Gaetano Longo, è uno che difficilmente molla. Questo pomeriggio, prima della seduta di allenamento, dovrebbe esserci un faccia a faccia tra squadra,società e lo stesso allenatore. In tanti sperano che le dimissioni di Longo possano essere momentanee e ritirate.

La Pro Favara dopo sette giornate di campionato si trova con un solo punto in classifica frutto del pareggio ottenuto in casa con l’Alcamo per 1-1, Poi, solo sconfitte tre in casa e altrettante in trasferta. Numeri che preoccupano tantissimo Gaetano Longo che, pare non veda soluzioni immediate per un cambiamento di rotta. Oltre a un organico carente, quello che maggiormente preoccupa Longo è è la fragilità mentale dei giocatori. La situazione di classifica si è fatta critica e il tecnico Longo teme che la cosa possa precipitare. L’apertura del mercato di riparazione di dicembre, in pratica, potrebbe servire poco o nulla alla Pro Favara se la squadra dovesse arrivare con una situazione di classifica già compromessa.

E la stessa identica situazione la sta vivendo anche l’altra agrigentina, la matricola Libertas Racalmuto, che, al contrario della Pro Favara può vantarsi di aver già vinto, almeno, una gara in campionato, ma è una magra consolazione, perchè oltre alla vittoria contro la Parmonval e il pareggio esterno contro il Cus Palermo, la Libertas ha già subito 5 sconfitte occupando il penultimo posto in classifica in solitario. Solo i cugini della Pro Favara, appunto, hanno fatto peggio. Anche in casa racalmutese, le cose sembrano essere peggiorate, di giornata in giornata, che il torneo di Eccellenza non fosse una passeggiata lo si sapeva anche alla vigilia, ma di affrontarlo in questa maniera, certamente, non tutti se lo prospettavano. Pertanto, anche in casa Libertas, oggi, alla rirpesa degli allenamenti si presume un duro faccia a faccia tra il tecnico Balsamo, giocatori e società.  E forse, nella situazione delle due agrigentine, gli unici a non avere colpe sono proprio i due allenatori: Gaetano Lonfo e Peppe Balsamo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.