ECCELLENZA – “Kamarat – Libertas Racalmuto” 2-1

Kamarat 2 Libertas 1

Marcatori: pt 10’ Curella, 25’ Dragna; st 12’ Di Piazza.

Cammarata: Dani, Di Giovanni, Immesi, Di Piazza (42’ st Madonia), Lepre, Landolina, Cardinale (15’ st Alì), Lo Guasto (3’ st Li Castri), Dragna, Ceraulo, Sposito. Allenatore Paolo Scalia. A disposizione: Raccuglia, Enrantino, Orlando.

Libertas: Priolo, Celani, Lo Giudice, Toure, La Mendola (1’ st Petrotto), Argento (38’st Cino), Anelli, Arnone (15’ st Hibra), Valenti, Piazza, Curella. Allenatore Angelo Consagra. A disposizione: Giardina e Russo.

Arbitro: Pier Calogero Geraldi della sezione Aia di Agrigento. Assistenti: Salvatore Barbanera ed Emanuele Pulejo di Palermo.

CAMMARATA. Il Kamarat vince il derby contro i racalmutesi della Libertas ed ottiene il miglior piazzamento in classifica che permetterà di disputare i play out in casa contro il Pro Favara. Al “Salaci” la gara è di quelle vietate ai deboli di cuore. Giù il cappello alla Libertas di mister Angelo Consagra che seppur retrocessa da oltre un mese ha onorato il campionato fino alla fine ed ha messo in difficoltà squadre molto quotate, tra cui il Kamarat che doveva soltanto vincere. A giudicare da quanto si è visto in campo, il team racalmutese di certo non sembrava la cenerentola del campionato, quella che il prossimo anno disputerà la Promozione. Dall’altra parte, pur soffrendo, la squadra di mister Paolo Scalia ha conquistato i tre punti indispensabili ai fini della classifica. Parte bene la Libertas, disegnata da Angelo Consagra con il tridente offensivo : Valenti, Piazza e Curella. Ed è proprio Curella che al 10’, su uno svarione difensivo dei cammaratesi, per una palla rinviata male, riesce a trovare l’angolino giusto per battere Dani. I locali non ci stanno ed arriva immediata la reazione. In area racalmutese viene atterrato Cardinale, l’arbitro Geraldi concede il rigore. Sul dischetto dagli 11 metri si posiziona Di Piazza che sbaglia clamorosamente. Il forcing continua fino a quando Dragna riporta i conti in parità. Siamo al 25esimo. A questo punto la gara si fa equilibrata, con azioni sia da parte del Kamarat che della Libertas, ma le conclusioni sotto porta non sempre sono precise. Si va al riposo con il risultato di parità. Negli spogliatoi mister Scalia fa capire ai suoi che è necessario vincere. Al 10’, su calcio d’angolo la rete di testa di Di Piazza porta in vantaggio i padroni di casa. Ma la Libertas sfiora il pareggio con Petrotto, al 27’. A salvare il Kamarat è il primo assistente che sbandiera una posizione di off side alquanto dubbia del giocatore racalmutese. Poi nessun altro sussulto. Finisce la gara col risultato di due a uno. “Abbiamo sofferto contro una buona squadra – ha detto a fine gara mister Paolo Scalia – che ha dimostrato di aver onorato la maglia fino alla fine. Noi avevamo un obiettivo e non potevamo cedere di un millimetro. Infatti i tre punti conquistati oggi ci permettono – aggiunge l’allenatore – di disputare i play out in casa contro un avversario che non ci farà sconti, il Pro Favara. Adesso cercheremo di goderci questa vittoria. Da domani inizieremo a lavorare per preparare la sfida che ci consentirà di salvare la categoria”. Dall’altra parte la soddisfazione di Angelo Consagra, che ha giocato nel Licata di serie B. “Complimenti ai miei ragazzi per come hanno affrontato la gara – ha commentato Consagra, che ha rilevato il timone della squadra soltanto quando la situazione era molto compromessa – e per la mentalità non arrendevole che hanno avuto nonostante sapessero di essere già retrocessi”. (*PAPI*) Paolo Picone

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.