ECCELLENZA – LA Parmonval annuncia querele sulle accuse del Gela

Replica della Parmonval calcio al comunicato del Gela calcio……. Viene da sorridere a dover replicare ad accuse infamanti,false e calunniose rivolte nei nostri confronti dal Gela calcio,che,così come possono testimoniare tutte le altre società di Eccellenza(in particolare Sancataldese e Dattilo),sono soliti “accogliere”le società ospiti con intimidazioni e violenze di varia natura,al contrario della Parmonval,che intrattiene con TUTTE le consorelle ottimi e cordiali rapporti. Avendo ricevuto dal presidente Aristide Tamajo mandato legale per tutelare l’immagine è la dignità della nostra società in tutte le sedi,posso affermare senza timore di smentita,che quanto contenuto nel comunicato della società gelese risulta destituito di qualsivoglia fondamento logico,ed appare un meschino tentativo di “lucrare”su episodi mai accaduti ed interamente inventati per mascherare quelle che sono le loro lacune calcistiche. In primo luogo va detto che l’area angusta del parcheggio dentro l’impianto Lo Monaco,stante la presenza di un gran numero di veicoli privati non consentiva l’ingresso del loro pullman senza che rispondesse ad una logica di violenza o inospitalità.Inoltre è stata definita aggressione preordinata un semplice vivace scambio di reciproche opinioni tra 2/3 calciatori di entrambe le squadre che noi dirigenti abbiamo prontamente sedato. Si parla di furto di una fantomatica valigetta contenente i documenti dei calciatori che nessun esponente delle forze dell’ordine,presenti in gran numero ben oltre un ora prima della gara ha accertato. Peraltro se ciò fosse vero,avremmo per logica sottratto i documenti di calciatori ben più rappresentativi (Bonaffini,Nassi,Pandolfo,Pettinato..ecc.)e non quelli di tre giovani ragazzi juniores ad oggi assolutamente sconosciuti al panorama calcistico. Ciò posto,rimandiamo al mittente queste accuse gratuite,false e ingiustificate,facendo presente che ciò rientrerebbe in un disegno studiato a tavolino dal Gela calcio,che Sun dalla mattina ci ha chiesto di iniziare la gara in ritardo per lo scoppio di un pneumatico dell’autobus sul quale viaggiavano,fatto in alcun modo dimostrato,e che abbiamo accertato non essersi mai verificato. Infine,non può sottacersi al fatto che un soggetto al seguito del Gela calcio,tale dott. Antona,che arbitrariamente e senza il consenso di alcuno ha registrato un video della presunta aggressione(che anzi costituisce la prova della falsità dell’assunto del Gela calcio),e che illegalmente ha diffuso via internet ha assunto sin dal suo arrivo un comportamento offensivo e prevaricatorio riscontrato da tutti i presenti,che ha contribuito ad esasperare gl’animi,provocando( o meglio tentando visto che non è riuscito nel suo intento) la reazione del pubblico e di taluno dei presenti. Questa è la versione dei fatti della Parmonval calcio. Gli addetti ai lavori conoscono noi e conoscono loro,per cui attraverso le due versioni dell’accaduto potranno agevolmente comprendere cosa sia realmente accaduto sabato a Mondello.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.