ECCELLENZA – “Libertas Racalmuto – Pro Favara” 2-3

LIBERTAS RACALMUTO . Priolo(46’ Giardina), Lo Giudice, Anelli(75’ Ibra), Taorè, Celani, Argento, Arnone, La Mendola, Valenti, Russo, Piazza. All. Angelo Consagra

PRO FAVARA: Maltese, Maglio, Grova, Priolo, Fallea, Armenio, Grippi, Accetta(55’ Ballacchino), Mercurio, Cordaro, Costanzo. All. Gaetano Longo

ARBITRO: Raimondino di Palermo Assistenti Lamonica e Chichi di Palermo

RETI: Anelli al 15’ , Priolo al 23’ (rig), Grippi 27’,  Cordaro 40’, Argento  63’.

GROTTE . Partita divertente e tutt’altro che noiosa quella giocata allo stadio comunale di Grotte, tra la già retrocessa Libertas e la Pro Favara bisognosa di punti per cercare di evitare la retrocessione diretta e piazzarsi  in un posto utile nella griglia play-out.

I locali affrontano a viso aperto i gialloblu e al 15’ spaventano la Pro Favara passando in vantaggio sugli sviluppi di un corner battuto da La Mendola con Anelli bravo ad anticipare tutti di testa e battere Maltese. A questo punto, la Pro Favara si scuote e inizia a premere sull’acceleratore. Al 20’ è Cordaro a provarci su punizione ma Priolo respinge. Al 22’ e Accetta a non riuscire ad angolare un diagonale che termina fuori di poco. Al 23’ c’è un fallo al limite dell’area racalmutese. E’ rigore. Dal dischetto è duello tra i due Priolo, con quello favarese ad avere la meglio sul portiere che aveva intuito la sfera che, però, termina dentro. Al 26’ Cordaro ben smarcato in area dribbla qualche avversario di troppo e perde l’attimo propizio nel superare Priolo che para. Dal conseguente angolo ancora Priolo bravo ad opporsi al colpo di testa di Fallea. Al 27’ la Pro Favara ribalta il risultato con un gran tiro di Grippi dall’out di destra , che si insacca sull’angolino. Al 30’ si rivede la Libertas con una conclusione di La Mendola alta sulla traversa. Al 33’ su un disimpegno difesnivo errato della Libertas è Mercurio a fare la barba al palo difeso da Priolo. Al 40’ mette il sigillo sulla partita anche Cordaro bravo a sfruttare una disattenzione tra il portiere Priolo ed Argento. Nella ripresa, la Pro Favara bada a controllare il match. Ma al 63’ è Argento bravo su punizione a superare Maltese e a riaprire il match. La partita rimane equilibrata con continui capovolgimenti e occasioni a grappoli per l’una e l’altra formazione, ma il risultato non cambia più. E la Pro Favara può già concentrarsi al prossimo match assolutamente da vincere in casa con il Castelbuono. Mentre, la Libertas chiuderà a Cammarata, in un’altra sfida , dove per i racalmutesi conta conservare orgoglio e dignità come dimostrato in tutto il girone di ritorno.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.