ECCELLENZA – Coppa Italia, la Pro Favara vince anche il ritorno contro la Libertas [VIDEO]

GROTTE DI NICOLO’ GIANGRECO .

Con la qualificazione già in tasca , grazie al rotondo 3-0, di sette giorni fa, maturato allo stadio Bruccoleri, la Pro Favara con una rete deliziosa di Cusumano a quattro minuti dalla fine, vince anche sul neutro di Grotte, contro la Libertas Racalmuto e accede al turno successivo di Coppa Italia meritatamente. Nonostante il gran caldo umido, i 22 in campo non si risprmaino e danno vita, a tratti ad un incontro piacevole. Non sono mancate le occasioni da ambedue le parti. In questi 180 minuti la Pro Favara ha dimostrato di essere più squadra , nonostante la sua preparazione sia partita in netto ritardo rispetto ai cugini della Libertas. Mentre, i racalmutesi, hanno ancora molto da lavorare. La società è già corsa ai ripari, e martedi Balsamo potrà contare su nuovi arrivi oltre ai rientranti Stefano Piazza ed Armenio. Ma delle novità di mercato ne parleremo in un articolo a parte.

E’ la Pro Favara a rendersi pericolosa per prima, con Grippi al 4′ su colpo di testa grazie ad un traversone arrivato dalla sinistra, ma Milizia blocca. Al’ 15′ Guarinello, in un azione di contropiede fulminea si presenta davanti a Milizia bravo a bloccare con sicurezza la botta da distanza molto ravvicinata.

A provare la conclusione nella porta della Pro Favara è Gabriele Russo con il suo sinistro, ma la palla finisce sul fondo. Siamo al 23′. Al 26′ Pirrotta prova il tiro da posizione defilata, ma la sfera sorvola tutto lo specchio della porta. Al 31′ in un’azione manovrata la Libertas sfiora il gol con Cozma che calcia da pochi metri all’esterno della rete.

Al 34′ Guariniello spedisce a lato una punizione da buona posizione, circa 20 metri.

Al 38′ D’Amico subisce l’ammonizione. Al 42′ Russo riesce a smarcarsi ma D’Anna respinde in corner. Senza recupero l’ottimo Cusumano manda tutti negli spogliatoi sullo 0-0 sostanzialemnte giusto.

Al 52′ ancora una palla gol per Russo, ma il colpo di testa non è la sua specialità e per il nuovo entrato Rizzuto è un gioco da ragazzi parare. Un minuto dopo è Pirrotta a provarci ma la sua conclusione lambisce il palo. E’ il miglior momento della Libertas che produce il maggior sforzo della partita. Priolo, ex di turno, al 61′ sfiora la rete su punizione fuori di un soffio. Al 77′ gol annullato a Butticè per il guardalinee Raspanti il numero 16 della Pro Favara ha commesso irregolarità su La Mendola. Al’78 finisce sul taccuino dell’arbitro anche Guariniello. All’80’ ci prova Sciacca con una conclusione che si perde sul fondo. All’81’ ancora un ammonito nella fila della Libertas, Giannola per gioco scorretto. All’86’ la Pro Favara trova il gol della domanica e della scicurezza con Cusumano che lascia partira un gran tiro da fuori area che si insacca all’incrocio dei pali. All’88 Russo dal limite dell’area su calcio di punziione tira male e la palla si perde ampiamente fuori. Finisce 0-1 per la Pro Favara che si guadagna con merito il passaggio al turno successivo.

LIBERTAS RACALMUTO: Milizia, La Mendola, D’Amico, Arnone, Giannola, Licari, Lucchese(63′ Firingeli), Sciacca(87′ Zaffuto), Cozma, Russo(89′ Noto), Pirrotta. All. Balsamo

PRO FAVARA: D’Anna(46’Rizzuto), Campione, Grova D., Accetta, Fallea, Calaiò, Grippi, Cusumano G., Meo, Priolo(73’Butticè), Guariniello. All. Longo

ARBITRO: Cusumano Francesco di Caltanissetta. Assistenti: Denise Sakute di Caltanissetta e Michele Raspanti di Catania.

RETE: Cusjmano G. all’86’.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.