Efebo d’oro 2015 al film “La Spia”, Barbagallo alla carriera

Presentata ieri  a Palermo la 37° edizione del Premio internazionale di Cinema e Narrativa Efebo d’oro, vinto quest’anno dal film di Anton Corbijn, “La Spia”, interpretato da Philip Seymour Hoffman. L’Efebo d’oro alla carriera, assegnato dalla Banca popolare Sant’Angelo, maggior sponsor della manifestazione, va ad Angelo Barbagallo, storico produttore di Nanni Moretti. Questa edizione è stata programmata per durare un mese, dal 21 ottobre al 21 novembre, tra film, documentari, masterclass e incontri con gli autori.
Previsto dalla commissione, presieduta da Egle Palazzolo, anche l’Efebo d’oro per i nuovi linguaggi audiovisivi, assegnato ex-aequo a due web series: “Elba” e “Notte noir”. Giovanni Massa, direttore artistico, presenti l’assessore regionale Cleo Li Calzi e quello comunale, Giovanni Cusumano, ha illustrato le tante iniziative partendo dall’omaggio che il Festival propone ai 40 anni della Cineteca Griffith, con film proiettati al De Seta, ai Cantieri Culturali alla Zisa a partire da mercoledì, tutti tratti da opere letterarie, come “La catena della colpa” di Jacques Tourner o il celebre “Gli ultimi fuochi” di Elia Kazan. Dal 16 novembre il via alla settimana tradizionale dell’Efebo, con un seminario condotto da Enrico Magrelli, nella chiesa di San Mattia, sull’importanza dei “personaggi secondari” nella letteratura e nel cinema; il 19 e il 20 masterclass a Palazzo Branciforte e al Centro Sperimentale di cinematografia, tenuto da Robert Cahen sui linguaggi innovativi degli audiovisivi. Premio per il miglior libro di cinema va quest’anno ad Antonio Costa, autore de “La mela di Cezanne e l’accendino di Hitchock”, riconoscimenti speciali all’opera prima di Laura Bisturi: “Vergine giurata”, al documentario di Gaetano Di Lorenzo, dedicato al regista Franco Indovina e ad Olivia Sellerio per il suo lavoro per “Il giovane Montalbano”. Nel corso della conferenza stampa l’assessore Li Calzi ha annunciato che Pupi Avati festeggerà a Palermo, venerdì prossimo, i suoi 80 anni, ospite della Scuola di Cinematografia, insieme al regista Roberto Andò che è impegnato in questi giorni al Teatro Massimo di Palermo per “Il flauto magico”. (ANSA).

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.