ENNA – Aggredisce moglie e agenti e poi si lancia dal tetto di casa

Aggredisce la moglie e si scaglia contro i poliziotti, armato di due coltelli e una mazza da baseball; poi si butta dal tetto della sua abitazione. Gli uomini delle volanti hanno arrestato a Enna Maurizio Rizza, 45 anni, con l’accusa di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubbilco ufficiale, porto di armi o oggetti atti a offendere. A chiamare la polizia era stata la moglie di Rizza dopo  che il marito l’aveva minacciata con due coltelli da cucina.

L’uomo, che pare fosse in stato d’ebbrezza, si è scagliato contro gli agenti minacciando di fare saltare tutto in aria dando fuoco. Poi è uscito brandendo anche una mazza da baseball, oltre  ai due coltelli, e ha cominciato a colpire la porta della casa dei suoceri che abitano accanto e dove si erano ricoverate la moglie e le  figlie minori.

Rientrato a casa ha aperto il gas da cucina, che la polizia ha chiuso dall’esterno, e cosparso di liquido infiammabile l’atrio, innescando un incendio spento dai vigili del fuoco. Infine, salito sul tetto della sua abitazione, si è lanciato nel vuoto da 5 metri. Adesso è piantonato all’ospedale Umberto I, con una prognosi di 40 giorni per un trauma cranico facciale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.