EX PROVINCIA – Approvato dal Commissario Benito Infurnari lo schema di bilancio 2014

Approvato dal Commissario Straordinario Benito Infurnari, con le funzioni del Consiglio, il bilancio di previsione 2014, la relazione programmatica ed il bilancio pluriennale 2014/16 del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, già Provincia Regionale. Il Bilancio di previsione 2014 prevede entrate e uscite per 94.068.684,49 euro. Le entrate sono costituite da entrate tributarie per 23.510.217,63 euro, trasferimenti da altri enti per 9.512.621,80 euro, entrate extratributarie per 1.516,797,83 euro, entrate derivanti da alienazioni, trasferimenti di capitale e riscossioni crediti per 56.821.720,00 euro e un avanzo di amministrazione di 3.514929,19 euro.  Sul lato delle uscite previste spese correnti (funzionamento dell’Ente, spese per il personale, spese per l’acquisto di beni di consumo, etc.) per 37.760.433,21 euro, spese per investimenti per 56.308.251,28 euro e spese per rimborso prestiti per 8.807.601,96 euro.

Per quanto riguarda la voce investimenti le somme previste sono destinate prevalentemente agli interventi sulla viabilità interna, sulle infrastrutture stradali, aeroporto, all’edilizia scolastica provinciale e al funzionamento delle scuole. Rispetto allo schema approvato lo scorso settembre, sono state aumentate le spese per la manutenzione ordinaria delle strade  di 50 mila euro.

Anche quest’anno il bilancio di previsione 2014, ha dovuto subire una notevole contrazione sul fronte delle entrate a causa dei mancati trasferimenti dallo Stato e dalla Regione. I trasferimenti sono diminuiti di quasi due milioni di euro, che si aggiungono alla riduzione di oltre 5 milioni di euro avuta nel 2012, per un totale, in due anni, di sette milioni di euro, mentre sono rimaste inalterate le competenze assegnate dalla legge ai Liberi Consorzi.

Pur tra molte difficoltà, legate alla drastica riduzione dei trasferimenti, dichiara il Commissario Straordinario Infurnari, l’Ente ha assicurato i servizi essenziali previsti dalla legge quali assistenza ai soggetti disabili, il funzionamento delle scuole medie superiori, la manutenzione delle strade provinciali. Inoltre sono stati appaltati importanti interventi nel settore dell’edilizia scolastica. Grazie alla politica di contenimento e razionalizzazione delle spese siamo riusciti a garantire, quindi, un regolare funzionamento del Libero Consorzio. Auspico che per il prossimo anno, oltre alle nuove funzioni, vengano assegnate maggiori risorse per assicurare, al meglio, i servizi necessari ai cittadini e per garantire quelle tutte quelle attività che rientrano nelle competenze dell’Ente.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.