FAVARA – Acqua ogni 10-12 giorni, il Sindaco Alba diffida Girgenti Acque

La sindaca di Favara, Anna Alba, ha diffidato Girgenti Acque perché l’ acqua a Favara è distribuita ogni 10 – 12 giorni. La sindaca Alba ha reso a conoscenza di ciò il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, e l’ Ati, l’ Assemblea territoriale idrica, subentrata all’ Ato idrico. La stessa Alba afferma : “I turni di erogazione idrica si allungano a dismisura raggiungendo 10-12 giorni di attesa per i quartieri della mia città. La mancata ottimizzazione dell’erogazione idrica sta esasperando la gente costretta sempre più frequentemente a pagare l’ulteriore onere delle autobotti private. A Favara c’è già stato un consiglio comunale – convocato in via straordinaria e aperto agli interventi dei cittadini – per affrontare la problematica legata al dilatamento dei turni di distribuzione idrica nonché al canone di depurazione inserito in bolletta nonostante l’impianto di depurazione sia stato sequestrato dai carabinieri del Noe”.

La società Girgenti Acque interviene nel merito della diffida ricevuta dalla sindaca di Favara, Anna Alba, per il prolungarsi dei turni di distribuzione dell’ acqua in città fino a 12 giorni. Girgenti Acque afferma : “Adempiamo quotidianamente al nostro dovere ma con le limitazioni imposte da un lato dalla carenza di risorse idriche, e dall’altro dalle deficienze infrastrutturali degli impianti ereditati dai precedenti gestori. L’esponenziale carenza idrica, causata delle scarse precipitazioni registrate negli ultimi mesi, che hanno reso gli invasi praticamente secchi, è stata oggetto di numerose comunicazioni, e l’allarme siccità è già stato lanciato, da Girgenti Acque, nel mese di agosto scorso durante il tavolo tecnico all’assessorato regionale. Di recente, Siciliacque ha comunicato una riduzione della fornitura idrica pari al 15% dall’Acquedotto Fanaco e Dissalata Gela-Licata, dai quali vengono approvvigionati la gran parte dei Comuni della Provincia di Agrigento (tra cui Favara). Girgenti Acque, utilizzando il sistema di interconnessione esistente tra gli Acquedotti di propria gestione, ha effettuato delle manovre di bilanciamento e riequilibrio tra i vari Comuni, rendendo equa la distribuzione dell’acqua disponibile. Inoltre, il Comune di Favara ha subito altri problemi a seguito del guasto, la scorsa settimana, all’impianto di sollevamento idrico della Diga Castello, che è stato tempestivamente risolto. Provvediamo inoltre con le autobotti a sopperire alle esigenze, soprattutto per i servizi pubblici essenziali. In prospettiva, già da ieri, la distribuzione idrica nel Comune di Favara è in fase di normalizzazione”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.