FAVARA – Blitz all’interno di un’abitazione: trovata una mini serra di “Marijuana”.

Nelle ultime ore, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Agrigento, durante un servizio di osservazione svolto a Favara, hanno sorpreso fuori dalla sua abitazione un giovane 25 enne attualmente sottoposto alla detenzione domiciliare, contestandogli dunque il reato di evasione. Subito dopo, notando un certo nervosismo del giovane, i militari hanno deciso di approfondire il controllo, facendo scattare un blitz anche all’interno del domicilio dell’interessato. Dopo aver ispezionato ogni angolo della sua unità abitativa, in una adiacente pertinenza dell’immobile, i Carabinieri hanno scovato una sorta di mini serra artigianale di piante di “Marijuana”, con tanto di lampade e ventilatore, per accelerarne lo sviluppo e la maturazione. Inoltre, i militari dell’Arma hanno sequestrato tutto quel materiale utile alla crescita delle piante tra cui fitofarmaci e terriccio.

Poco prima di tornare in caserma, infine, i Carabinieri hanno notato qualcosa di anomalo sul contatore della luce dell’abitazione in questione. Ed infatti, nel corso delle successive verifiche, è saltato fuori anche un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica, che consentiva all’uomo di rifornirsi gratis di luce. E così, sono subito scattate le manette ai polsi di LORIA Antonino, 25 enne, favarese, con l’accusa di “Coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti”, Furto aggravato” ed “Evasione”. L’Autorità Giudiziaria ha disposto che il giovane venga ristretto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.