FAVARA – Cassazione, definitiva la confisca dei beni per Gregorio Lombardo

Diventa definitiva la confisca di beni di altre due abitazioni nella disponibilità dell’imprenditore favarese Gregorio Lombardo, 63 enne, ma di fatto attestati ad una sua familiare. Lo ha deciso la Corte di Cassazione nelle settimane scorse. Segue un’altra confisca di beni al favarese, nel 2014, di un immobile e di un certificato di risparmio al portatore. Lombardo era stato arrestato nel 2000 per favoreggiamento alla mafia. Lo bloccarono i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento quando fecero irruzione in un casolare di Castrofilippo per arrestare l’allora latitante Giuseppe Vetro di Favara. Cinque anni dopo, nel luglio del 2005, Lombardo venne nuovamente arrestato con l’accusa di associazione mafiosa, dopo i festeggiamenti del santo patrono di Agrigento, nell’ambito dell’operazione  denominata proprio ” San Calogero”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.