FAVARA – Due arresti su ordine di carcerazione

I carabinieri hanno arrestato due favaresi in esecuzione di provvedimenti restrittivi, emessi dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo. Si tratta di Emanuele Di Dio, 34 anni, che deve scontare un anno di reclusione perché definitivamente riconosciuto responsabile di “favoreggiamento personale”. La vicenda risale al mese di giugno del 2008, allorquando il prevenuto, unitamente ad altra persona, veniva sorpreso dai carabinieri con 42 pasticche di “buprenomorfina” (sostanza utilizzata nel trattamento sostitutivo delle tossicodipendenze da oppiacei), delle quali aveva tentato di disfarsi alla vista dei militari perché illegalmente detenute e che solo dopo una concitata fase di inseguimento e ricerca, venivano recuperate e sequestrate. La seconda persona sottoposta ad arresto è Lorenzo Cardile, 29 anni, che deve scontare 5 mesi di reclusione per un furto aggravato consumato a Favara nel febbraio del 2010, ai danni di un cantiere edile impegnato nei lavori di ristrutturazione del campanile della chiesa del “Purgatorio” di Favara. I due, dopo le preliminari formalità di rito in caserma, sono stati accompagnati dai carabinieri nelle rispettive abitazioni, per scontare la pena in regime di detenzione domiciliari.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.