FAVARA – Omicidio Contrino, 80enne davanti al Gup

Il 18 giugno davanti al Gup Stefano Zammuto: l’ottantenne favarese Vincenzo Galiano, reo confesso  del delitto a colpi di pistola di Baldassare Contrino di 73 anni , avvenuto il 2 luglio scorso, finisce a processo. Il pubblico Ministero Chiara Bisso ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio volontario premeditato, con l’aggravante dei futili motivi oltre che per porto in luogo pubblico e detenzione illegale di arma. La vittima si trovava su un trattore e stava lavorando in campagna. La vicenda approda, quindi, in aula per l’udienza preliminare.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.