FAVARA – Omicidio Matina, il Pm chiede 30 anni di carcere per Vito Riggio

Dopo la richiesta di condanna a 30 anni di reclusione formulata dal sostituto procuratore della Repubblica Simona Faga per Vito Riggio, il palermitano 29enne reo confesso dell’omicidio del meccanico agrigentino Giuseppe Matina, è stata la volta dell’avvocato difensore dell’imputato,  Marco Martorana del foro di Palermo.

Avanti il Gup Gianfranca Infantino, il legale ha moderato differenti richieste che vanno dall’assoluzione del suo assistito sino alla condanna con riconoscimento della provocazione passando dall’assoluzione per aver agito per legittima difesa.

Il brutale omicidio è avvenuto il 5 maggio dello scorso anno all’interno di un’officina della zona industriale di Agrigento.

Il pm, al termine della sua requisitoria, ha contestato anche l’aggravante della crudeltà escludendo però la premeditazione. Riggio, che si consegnò ai poliziotti di Brancaccio a Palermo dopo l’omicidio, uccise l’ex socio in affari con delle coltellate e, successivamente, lo strangolò. Il processo andrà a sentenza il prossimo 4 ottobre.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.