FAVARA – Pubblica sui social foto intime dell’ex fidanzata, 24 enne accusato di stalking

Per “vendicarsi” dell’ex fidanzata, che lo aveva lasciato, ha creato due gruppi, uno su Whatsapp ed uno su Facebook, postando delle foto intime della ragazza.

E’ di questo che è accusato un ventiquattrenne di Favara, nei confronti del quale la polizia ha applicato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna.

L’indagine è stata condotta dalla squadra mobile, guidata dal dirigente Giovanni Minardi.

“La misura cautelare è scaturita – scrive la questura – dalle investigazioni della squadra mobile in conseguenza della denuncia presentata dalla ex fidanzata del giovane, in ordine ai presunti reati di minacce, atti persecutori, violenza privata e trattamento illecito di dati. L’indagato, al termine della relazione sentimentale durata cinque mesi, per nulla rassegnato, ha iniziato a importunare la ex fidanzata, pedinandola nei luoghi da lei frequentati ed inviandole frequenti messaggi che contenevano proposte per riprendere la loro relazione; lo stesso minacciava – aggiunge la questura – gravi ritorsioni in caso di rifiuto da parte della ragazza. Inoltre, in diverse occasioni il giovane ha avvicinato la ex fidanzata, aggredendo sia lei che coloro che l’accompagnavano”.

“L’ultimo episodio, che ha spinto la donna a presentare la denuncia, risale allo scorso mese di agosto, quando l’indagato ha pubblicato su Whatsapp, in un gruppo creato dallo stesso e denominato con il nome della ex fidanzata, delle foto intime della stessa. In tale gruppo erano stati inseriti – si legge ancora nel comunicato della questura – gli amici e i parenti della donna. Successivamente l’indagato ha creato un ulteriore gruppo sul social network Facebook, nel quale ha inserito nuovamente le foto della ex ragazza in pose intime”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.