FAVARA – Scomparsa Gessica, anche a “Chi l’ha Visto?” indice puntato su intercettazioni e giro di prostituzione

La trasmissione di Raitre “Chi l’ha Visto? ” condotta da Federica Sciarelli ha approfondito, utilizzando le intercettazioni, l’inchiesta sullo sfruttamento della prostituzione che vede coinvolto l’ex datore di lavoro di Gessica, Gaspare Volpe, finito al centro di una indagine che starebbe facendo luce su un giro di prostituzione.

Secondo gli inquirenti anche Gessica Lattuca avrebbe fatto parte di questo ambiente.

Il caso Gessica Lattuca, è ormai divenuto un caso nazionale è le indagini sembrano ormai ad un punto cruciale.

Una pista porta inevitabilmente a “Baddaru”, alias Gaspare Michele Volpe sul quale ha puntato l’indice , ieri sera, la trasmissione di Rai Tre.

C’è un’altra indagine che corre di pari passo a quella, resa nota negli scorsi giorni, dell’iscrizione nel registro degli indagati di Filippo Russotto, ex compagno di Gessica Lattuca, nell’ambito della misteriosa scomparsa della 27enne madre di quattro figli lo scorso 12 agosto a Favara.

 

Sebbene la vicenda cristallizzata dalla Procura di Agrigento – che ipotizza un giro di prostituzione gestito dal Volpe – risalga al 2015 i personaggi e le vicende che emergono dalle attività di indagine (oggi concluse) degli inquirenti risultano terribilmente attuali.

Nel fascicolo, infatti, compaiono una serie di intercettazioni che riguardano direttamente Gessica Lattuca – come quella del settembre 2015 – o indirettamente quando ad essere captate sono persone terze.

Lla vicenda risale a tre anni fa.

Volpe intercettato a parlare con Nino Ferraro e che si avvale, di due ragazze ovvero Serena Restivo e Gessica Lattuca.”

Volpe: “L’hai vista a quella ragazza?”

F.: “A chi??”

Volpe: “A Ge… (si riferisce a Gessica Lattuca)

F.: “Quella per adesso è incazzata ..”

Volpe: “Perchè?”

F.: “Per Filippo (intende Russotto, arrestato poche ore prima)

Volpe: “Non tanto.. così ..”

F.: “E’ incazzata zio Gaspare, stamattina ci sono andato e la ragazza era incazzata.. qua siamo zio Gaspare”

Volpe: “Vediamo se facciamo fare qualche cliente e facciamo un poco di soldi”

F: “Più tardi passo e parliamo dai…”

Secondo gli inquirenti Volpe si interessa alla situazione di Gessica Lattuca o, per meglio dire, all’eventuale ricavo in denaro derivato da una prestazione sessuale della ragazza. Allora decide di chiamarla.

Sono le 19:49 della sera del 16 settembre 2015

Volpe: “Ohuuu”

Gessica: “Ohiii”

Volpe: “Vedi che qua sono io”

Gessica: “ok… dai ciao!”

Volpe: “Ohuu”

Gessica: “Ahh??”

Volpe: “Devi uscire un poco?.. devi uscire un poco??”

Gessica: “boh.. non lo so .. aspe”

Volpe: “esci che te lo faccio…”

Gessica: “Presto è ancora dai”

Volpe: “più tardi che ti do qualcosa dai …”

Gessica: “Va bene più tardi ti chiamo dai”

In questo altro stralcio di conversazioni Gaspare Volpe, parlando sempre con il suo collaboratore Nino Ferraro, fa riferimento ad un’altra ragazza: Serena Restivo, amica di Gessica, sentita più volte dagli inquirenti nell’ambito della scomparsa dell’amica. Secondo gli inquirenti, così come Gessica, anche la Restivo sarebbe una delle ragazze a disposizione di “baddari

Volpe: “Ah con sua madre è uscita?”

Ferraro: “si si .. forse (incomprensibile) qualche colpo di telefono..”

Volpe: “Mhh.. prima (incomprensibile) se “gliela suona” dice che le da 50 euro”

Ferraro: “Ma vossia dov’è?”

Volpe: “Cinquanta a lei e dieci euro li faccio dare a te”

Ferraro: “Dov’è al bar??”

Volpe: “Si..”

Ferraro: “Vabbè ora passo..”

Gaspare Michele Volpe si trova attualmente in carcere in seguito ad una condanna definitiva a 9 mesi per minacce all’ex convivente che vive in Lombardia. Il 23 settembre scorso, ignoti, hanno dato fuoco proprio sotto la sua abitazione alla sua autov

Read more at http://www.grandangoloagrigento.it/favara-gessica-e-linchiesta-sullo-sfruttamento-della-prostituzione-ecco-tutte-le-intercettazioni/#7QIEqI0cbJf8xxhj.99

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.