FAVARA – Scomparsa Gessica, tracce di sangue nell’abitazione di Filippo Russotto [VD TG]

Tracce di sangue sono state rinvenute dai Carabinieri del Ris nel bagno di casa di Filippo Russotto, l’ex convivente di Gessica Lattuca scomparsa da Favara lo scorso 12 agosto. Lo rivela stamani, con un’anticipazione clamorosa, Settimanale Giallo, oggi in edicola, con un articolo dell’inviato Gian Pietro Fiore. Il sangue repertato adesso è al vaglio degli esperti del Ris che stanno compiendo tutti gli accertamenti necessari per individuare a chi appartiene. Se dovesse risultare che è quello di Gessica si aprirebbe uno scenario del tutto nuovo e metterebbe definitivamente nei guai proprio Filippo Russotto, l’ex compagno e padre di tre dei quattro figli della giovane mamma favarese. Quest’ultimo ha già anticipato la sua difesa affermando che “Quel sangue dovrebbe appartenere ad Enzo Lattuca, fratello di Gessica, che poco tempo fa si presentò a casa mia con una ferita alla mano e fu medicato proprio nel bagno di casa mia. Indagare su di me – ha aggiunto – è solo tempo perso”. Potrebbero però emergere particolari importanti che porterebbero ad altri personaggi, coinvolti nella scomparsa come persone informati sui fatti . Questi particolari verranno forse svelati nelle prossime ore dalle indagini, che stanno proseguendo a ritmo serrato. Bocche cucite da parte degli inquirenti sul motivo di quest’ulteriore accertamento irripetibile disposto dal sostituto procuratore Paola Vetro. Potrebbe trattarsi di un atto dovuto per escludere la responsabilità dell’unico indagato nell’inchiesta oppure  dietro si aprirebbero scenari inquietanti. Inoltre, sembra affacciarsi un’ altra inquietante ipotesi, l’ombra dei ricatti hard ai clienti del giro di prostituzione filmati di nascosto durante gli incontri.

Infatti dalle intercettazioni telefoniche effettuate dai carabinieri nel corso di un procedimento penale nei confronti di Gaspare Volpe , suo ex datore di lavoro, una traccia sembra passare dalle estorsioni a luci rosse che, alcune delle donne coinvolte nel organizzazione, praticavano ai clienti  maggiormente  facoltosi, più in vista  che avevano una reputazione da mantenere o più semplicemente a uomini sposati.

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.