FAVARA – Estorsione ditta Sa.Bo.: condanne confermate in Appello

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato la sentenza emessa il 22 febbraio 2013 dal Giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Palermo, Lorenzo Jannelli, che, a conclusione del giudizio abbreviato, ha condannato a 8 anni e 8 mesi di carcere Giuseppe Nobile, di Favara, medico, ex consigliere provinciale di Agrigento. Poi, 6 anni e 6 mesi al pentito Maurizio Di Gati, di Racalmuto. 10 anni a Ignazio Melodia, 45 anni, di Alcamo. E 14 anni a Domenico Virga, di Palermo. I 4, insieme ad altri 3 sotto processo ordinario, sarebbero responsabili di estorsione aggravata a danno di un imprenditore di Favara, Salvatore Vullo, titolare della Sa.Bo. Vullo avrebbe pagato un pizzo di 10mila euro perchè impegnato in lavori a Partanna, in territorio di Trapani, dove è competenza di Matteo Messina Denaro.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.