Ferragnez, un si al tramonto: nello staff dei chef anche due racalmutesi

“Il sì” arriva mentre il sole tramonta dietro le colline tra Noto e Palazzolo Acreide, il cielo sopra “la dimora delle Balze” si colora del verde bianco e rosso dei fuochi d’artificio con le note di “sweet disposition” dei Temper Trap a scandire gli applausi dei 150 invitati alla cerimonia nel casale dell’Ottocento.

Chiara Ferragni, l’influencer da 14 milioni di follower, e il rapper Federico Leonardo Lucia nome d’arte ‘Fedez’, sono marito e moglie. A sposarli, con rito civile, è stato Corrado Bonfanti, il sindaco di Noto, la cittadina barocca, in provincia di Siracusa, trasformata per tre giorni nel palcoscenico delle nozze più social dell’anno.

E siciliani sono stati gli chef e i pasticceri dell’evento oltre agli addetti alla ristorazione tutti – rigorosamente – in silenzio. Solo i cannoli alla ricotta sono stati realizzati dall’estro del pasticcere di Graziano catering, il cui  titolare è Michelangelo Geraci, l’azienda di Mussomeli che ha curato il catering del matrimonio. Otto chef impegnati per le nozze Ferragnez tra cui Francesco Graziano, Salvatore Failla, e i due racalmutesi: Francesca Restivo Pantalone e l’ aiuto cuoco Paolo Gagliardo e 50 collaboratori tra addetti all’organizzazione e personale di sala guidati da Roberta Nigrelli, Carmelo Bruno e Gaetano Cardinale.

Condividi
  • 34
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    34
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.